In attesa…

Dunque, mancano ancora pochi giorni e poi, dopo il prequel reggiano di fine febbraio (con appendice di trasferta berlinese), i Pesci Rossi schiacceranno start sul calendario del loro “viaggio”. Lo faranno giovedì 31 marzo a Carpi, alla Libreria La Fenice, nell’insolito orario da aperitivo delle 18,30 (con sommo sprezzo del pericolo i Pesci esordiranno in un giorno – il giovedì pomeriggio, appunto – in cui i negozi sono chiusi: per cui chi ci sarà vorrà dire che sarà lì proprio per Gioele e soci).

Ad accompagnare la voce di Damian sarà il mio amico Enrico Tamassia, sicuramente uno tra i migliori chitarristi-farmacisti dell’area padana. Ci stiamo preparando: nell’attesa mancano ancora alcuni piccoli dettagli che contiamo di aggiustare prima di giovedì (chiaramente).

Oggi pomeriggio ho incontrato il mio amico Pibe a spasso per il Parco della Memoria di Correggio. Mi ha detto che si stava prendendo una pausa dai suoi mille impegni e che era un “privilegio” poterlo fare nel verde del Borgo.

Già.

Ora, non è che i giornalisti abbiano fatto la fila alla porta per i Pesci Rossi, ma c’è stato qualcuno che mi ha chiesto come mai il romanzo sia ambientato proprio a Correggio, se per una questione autobio o per altro (non è per nessuna di queste ragioni!).

Sono salito sulla collinetta del Parco, con in testa quel “privilegio” di cui parlava il Pibe. C’era una luce molto intensa e un sole quasi estivo: ho inspirato forte l’aria fresca e ho pensato “perché sì, perché questa storia non avrebbe potuto essere messa da nessuna altra parte, perché, nonostante tutto, il Borgo è anche casa mia”.

Nel frattempo, l’umore è decisamente migliore, grazie al fatto che c’è gente che parla bene di te: non sarà sempre così, ma noi ci godiamo ogni cosa bella che ci capita.

Stay tuned.