Archivio tag: Libreria La Fenice

Letti di notte: 21 giugno, l’estate comincia da qui!

E’ un po’ che ci stiamo girando intorno, sui vari social sui quali siamo presenti, e quindi ok, affrontiamo il tema anche qui.

La Libreria Piazza Repubblica di Cagliari (in collaborazione con marcosymarcos) si è inventata questa iniziativa: una notte dedicata alle librerie (indipendenti, of course), ai lettori, alle case editrici e agli autori, il 21 giugno, solstizio d’estate e “notte più breve dell’anno”. Poi è partito il tam-tam della rete, la cosa ha preso immediatamente piede e così sono diventate davvero numerose le librerie sparse per la penisola che hanno aderito, ognuna con una proposta e un programma personalizzato. Trovate tutto quanto qui.

Bene.

Al di là di questo, a noi però hanno fatto un gran regalo: ogni casa editrice partecipante all’iniziativa è stata chiamata a indicare un paio di propri titoli per contribuire alla promozione di una vetrina di libri ad hoc per l’iniziativa. Ora, Instar ha in catalogo premi Nobel e numerosi altri “autori-proprio-autori-importanti” (davvero) e quindi, wow!, è stata una bellissima sorpresa (evviva-evviva) trovare i Pesci Rossi segnalati per questa cosa, insieme a “Tre volte invano“, un romanzo meraviglioso (consiglio: va letto!) di Emiliano Poddi. E adesso quindi siamo finiti in un mini catalogo che comprende gente come Flannery O’Connor (per dire!), una cosa per la quale il senso di gratificazione va di pari passo con quello dell’inadeguatezza.

Damian e soci, infine, quella notte lì avrebbero dovuto essere in scena alla Libreria La Fenice di Carpi (che sarebbe stato un luogo “simbolico” per mille motivi). Purtroppo le difficoltà legate alla gestione di un evento notturno in un’area appena riaperta dalla condizione di “zona rossa” da terremoto (maledetto!), hanno fatto sì che l’appuntamento, ahinoi, saltasse.

Pazienza.

Siamo sicuri che ci sarà un’altra occasione.

Tutto questo, però, non toglie alcun valore alla raccomandazione finale: giovedì notte quindi scegliete libri e libreria, andate, divertitevi alla grande, “stay hungry!”

🙂

E’ andata così…

Dunque, alla fine i Pesci Rossi hanno fatto la loro prima uscita (cioè, sarebbe la seconda, ma alla Rosta non eravamo ancora in libreria… per questo si parlava di “prequel”).

A Carpi, alla Libreria La Fenice è andata così: Marco ha letto, Enrico&Marco hanno suonato, Giuliano ha offerto l’aperitivo e la Panna ha fatto qualche fotografia.

Ma soprattutto c’erano delle persone che hanno ascoltato! E alla fine ci sono state firme e autografi e dediche… E tutto questo a me sembra davvero sorprendente (ma bello, molto bello). Perché poi ci sono state delle domande e nelle domande ci siamo detti tante cose, anche in merito alla scrittura dei Pesci Rossi.

Insomma, alla vigilia della partenza per il mini-tour torinese, le cose hanno funzionato e hanno funzionato nel modo che poi quando siamo tornati a casa eravamo “felici” (sì, mica c’è da vergognarsi a dirlo!) e ora non resta che sperare bene.

(intanto facciamo un po’ di rassegna stampa – io sono quello in basso!… Resto del Carlino giovedì 31 marzo)

(e si aggiungono nuove date: presto gli aggiornamenti su www.marcotruzzi.it)

(e poi dovreste veder anche qualche foto della serata: siamo timidi e non abbiamo fatto foto al pubblico, ma vi garantisco che c’era!) 

Cincopa WordPress plugin

In attesa…

Dunque, mancano ancora pochi giorni e poi, dopo il prequel reggiano di fine febbraio (con appendice di trasferta berlinese), i Pesci Rossi schiacceranno start sul calendario del loro “viaggio”. Lo faranno giovedì 31 marzo a Carpi, alla Libreria La Fenice, nell’insolito orario da aperitivo delle 18,30 (con sommo sprezzo del pericolo i Pesci esordiranno in un giorno – il giovedì pomeriggio, appunto – in cui i negozi sono chiusi: per cui chi ci sarà vorrà dire che sarà lì proprio per Gioele e soci).

Ad accompagnare la voce di Damian sarà il mio amico Enrico Tamassia, sicuramente uno tra i migliori chitarristi-farmacisti dell’area padana. Ci stiamo preparando: nell’attesa mancano ancora alcuni piccoli dettagli che contiamo di aggiustare prima di giovedì (chiaramente).

Oggi pomeriggio ho incontrato il mio amico Pibe a spasso per il Parco della Memoria di Correggio. Mi ha detto che si stava prendendo una pausa dai suoi mille impegni e che era un “privilegio” poterlo fare nel verde del Borgo.

Già.

Ora, non è che i giornalisti abbiano fatto la fila alla porta per i Pesci Rossi, ma c’è stato qualcuno che mi ha chiesto come mai il romanzo sia ambientato proprio a Correggio, se per una questione autobio o per altro (non è per nessuna di queste ragioni!).

Sono salito sulla collinetta del Parco, con in testa quel “privilegio” di cui parlava il Pibe. C’era una luce molto intensa e un sole quasi estivo: ho inspirato forte l’aria fresca e ho pensato “perché sì, perché questa storia non avrebbe potuto essere messa da nessuna altra parte, perché, nonostante tutto, il Borgo è anche casa mia”.

Nel frattempo, l’umore è decisamente migliore, grazie al fatto che c’è gente che parla bene di te: non sarà sempre così, ma noi ci godiamo ogni cosa bella che ci capita.

Stay tuned.

L’Italia chiamò!

In pieno clima risorgimentale, con festeggiamenti tricolori per ogni dove, anche i Pesci Rossi son chiamati a fare la loro parte. E la loro parte sostanzialmente si declina per ora in un minitour in terra sabauda all’inizio di aprile. Insomma: tutto questo giro solo per dire che ci sono date confermate e novità nell’apposita sezione “Dove vanno i pesci rossi” del sito del carassius auratus (questo il vero nome dei pesci rossi: molto più scientifico, ma assai meno immediato).

E visto che siamo in tema di segnalazioni, allora segnaliamo, per l’appunto, l’intervista realizzata da quei folli (oh: lucidamente folli, s’intende!) di Libri ad Alta Voce e che trovate proprio qui (vengono fuori alcune verità sui “pesci rossi”, oltre ad altre simpatiche e ingovernabili disquisizioni).

E presto, vi aggiorneremo con altre e mirabolanti novità: voilà 🙂

Cose belle che ci riguardano

In attesa di maggiori dettagli (che troverete su www.marcotruzzi.it non appena sarà attivo), cominciamo col dire che sono stati definiti due appuntamenti con reading per pesci rossi:

giovedì 31 marzo, alle ore 18, 30, a Carpi (MO), Libreria “La Fenice”;

domenica 17 aprile, alle ore 17, a Correggio (RE), Libreria “Ligabue”.

Ecco: non ci sono molti dettagli, ma intanto le date sarebbero queste, con la promessa di essere più preciso non appena possibile (e vabbé che, in ogni caso, non c’è poi molto altro da aggiungere… ma lo faremo, lo faremo).

Comunicati gli appuntamenti, resta da aggiungere una cosa: alla fine del libro, nella pagina dei “ringraziamenti”, sono citate cinque persone per nome (e cognome, quasi tutte) e 1.497.325 altri “anonimi” (con la promessa che il ringraziamento a loro lo avrei fatto personalmente).

Beh, cosa credete? Sto procedendo: diciamo che almeno 25 li ho ringraziati personalmente in questa settimana, per quanto si stanno dando da fare a “portare acqua” per i pesci: ora non si fa torto a nessuno di loro (25) se citiamo qua Muhozi Cassien, per l’incredibile rete che sta tessendo 🙂 … Ma poi arriveranno post-it anche per altri, in qualche modo (per cui: tremate!!!).