Un inedito (olimpico)

Berlino, 1936, qualificazioni della gara olimpica di salto in lungo: Jesse Owens, due nulli su tre tentativi, è a un passo dall’eliminazione. Allora l’atleta tedesco Luz Long gli suggerisce di spostare la sua rincorsa trenta centimetri più indietro.

Luz Long è morto nel 1943, sul fronte siciliano, nel corso dei combattimenti durante lo sbarco degli americani.

Le Olimpiadi per me hanno sempre avuto un fascino “sovratemporale”: “L’uomo che saltò l’Etna” è un racconto inedito e potete leggerlo qui (se vi va).

Per il resto, beh: buona estate, naturalmente.

Stay tuned 🙂

Luz Long e Jesse Owens